BLOGANDCO

my point of view

Pubblicità regresso

allattamento-al-seno-progetto-via-lattea

Fin da piccoli lo abbiamo imparato che la colazione è il pasto più importante!

E fin da piccoli è stato subito chiaro che fare colazione insieme alla famiglia è un piacere che rasenta quasi il “dovere”, se teniamo a cuore determinati valori e sentimenti, ovviamente.

Perché se hai l’anima di carta vetro o sei un orso lunatico che fino a mezzogiorno starebbe bene in Antartide con i pinguini.. allora questo discorso lascia il tempo che trova.

Però, per noi umani, svegliarsi ed avere la possibilità di condividere il primo pasto con le persone che ami, è una cosa che non ha prezzo. Vedere il sorriso della mamma, il primo abbraccio di tuo figlio…anche tuo marito col muso va benissimo 🙂

Il profumo del caffè, l’aroma del pane tostato, dei biscotti, del tè o del latte, il rumore dei cereali nella scatola, il vasetto di yogurt che si apre e il suono dolce e armonioso del primo “buongiorno” … che meraviglia…

La condivisione di questo momento ancora poco inquinato dagli umori della giornata, è davvero qualcosa di unico.

Quindi mi capirete se davanti alla visione di certe cose divento verde come Hulk…

Guardo raramente la tv negli ultimi mesi, ma giusto qualche giorno fa mi è capitato di guardare un film su SKY e durante una pausa vedo questa ORRIBILE pubblicità del latte ZYMIL.

Riepilogo in breve. E’ mattina, casa in ordinissimo , c’è un sole che sembrano le due del 15 di agosto, ma è momento di colazione.. Immagine di una famiglia classica da pubblicità. Mamma giovane e due figli bellini intenti a far colazione in cucina. Papà seduto sul bracciolo del divano intento a ravanare nella propria borsa.

Uno dei piccolini guarda la madre e con angelica agghiacciante ferocia  le pone una domanda ALLUCINANTE : “ma papà non fa mai colazione con noi?” ..a me son venuti i brividi fin sugli alluci… allora qui il pubblicitario fa dire subito all’altro figlio un’altra frase, sperando che la prima non venga colta ..”non gli piace il latte?“..

Certo…è il latte…non è che magari lui è un pò stronzo…no…è il latte…

Andiamo avanti… la madre ovviamente mica può dire ai figli “No è che vostro padre è davvero un emerito imbecille quantomailhosposato!!!!”…noooooooo… svicola e lo giustifica (!!) … “si ma fa fatica a digerirlo..” … oh poveriiiiiino oh come mi dispiaaaaaaace…… allora TATAAAMMM magia delle magie…tira fuori il latte ZYMIL… “Però oggi c’è ZYMIL“.. come quando appare la fata Turchina a Cenerentola … uguale…

E come per magia appunto lo stronzone si alza dal divano… non perché, comunque sia, anche se lui non digerisce il latte magari anche solo per rispetto, stare coi suoi figli va bene lo stesso (poi comunque ci sono altre cose da bere…) .. no … si alza perchè c’è ZYMIL.. e dice (tra l’altro con una voce di merda…. scusate il francesismo…ma è deformazione professionale…) “Allora da oggi lo beviamo tutti!!

MA COME LO BEVIAMO TUTTI???

O brutto stronzo, o cerebroleso … ma se fino a due minuti prima te ne fregava un cacchio di stare con la tua famiglia a colazione, adesso solo perché c’è una cosa che va bene a te…la devono bere tutti???

MAVACCAGARE!!  Ma bevilo tu! E se io volessi quello intero? O mi va di bere quello di cammella??  Se a me alle 7 del mattino piace bere l’aranciata amara??

Va che è una roba incredibile, io monto in bestia !!

Non sei solo stronzo, sei pure arrogante e prepotente !!

Poi ci chiediamo perché i figli crescono con le turbe !!

Con un padre così, meglio bere da soli il latte normale e scagazzare per una settimana, che bere lo ZYMIL con lui al tavolo…

L’attore lui, poverino, non c’entra niente… in tutti i sensi… non c’entra proprio un cavolo nè con la voce nè con la faccia nè ha colpe per quello che gli fanno fare o dire… Sono i pubblicitari.. ma ancora di più l’azienda!!

La PARMALAT!! Possibile che nessuno si sia accorto, prima di dare l’ok per la pubblicità, che questo spot è DISEDUCATIVO al massimo???

Io me lo sono chiesta, è mi sono anche data una risposta.. probabilmente tutta la gente predisposta a decidere per questa cosa ha una famiglia di cacca, che non fa mai colazione insieme, ognuno di loro forse ha avuto un padre sempre impegnato per i fatti suoi che imponeva le sue idee come se fossero le uniche in grado di far felice una famiglia. E fanno passare questo concetto come semplicemente normale…

Un padre che piuttosto che scendere a compromessi (anche banali) per passare del tempo con la famiglia, preferisce ignorare tutti quanti fino a quando non interviene qualcosa di suo gradimento…e allora dev’essere di gradimento per tutti !

E i poveri figli, dal tempo dei tempi innamorati del proprio padre, assumono come proprie le sue scelte, i suoi comportamenti, i suoi gusti, le sue idee … lasciando da parte i propri … accondiscendendo… perché vedere il proprio padre felice è la cosa più bella del mondo… E non s’impara a scegliere da soli e a commettere i propri errori non quelli di qualcun’altro …

…così succede che poi si scelgono i lavori sbagliati, i fidanzati/fidanzate sbagliate, gli amici sbagliati e si spendono milioni di Euro in analisi quando si hanno 40 anni !!

Ufff….

Mikyntollerante

Annunci

4 Responses to “Pubblicità regresso”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: