BLOGANDCO

my point of view

MIND THE GAP!

Questa mattina su Facebook mi appare questo post.

Un tempismo eccezionale! Perché giusto stamattina venendo in ufficio in auto pensavo a quante cose la gente dia per scontate!

E sto parlando di piccole azioni non di salvare il mondo!!

In banca cade la borsa a una signora, la raccolgo e gliela porgo…il nulla…anzi se non le ho prese son stata fortunata…

In aeroporto trovo una carta d’imbarco, mi fiondo al gate per consegnarla e vengo trattata come una ladra di carte d’imbarco…che dico…non rende nemmeno come lavoro…

Trovi un’offerta eccezionale sul web, sai che questa tua amica è appassionata di quel genere di evento, le  mandi il link e in risposta hai un “uhmf.. strano che non los…sento Luisa cosa fa..”

Mi regalano un carnet di viaggi “VAI in 2 paghi x 1”, chiedo a una persona se lo vuole perché io non so se riesco ad utilizzarlo. Risposta “di sicuro è una cagata”.

Mandi un msg carino a una persona su Facebook, o anche una mail di soli saluti, vedi che hanno letto ma zero… il deserto…. e ti girano le scatole a mille perché l’unica cosa che vorresti è solo sapere che l’aver avuto un pensiero carino verso qualcuno è stato apprezzato…

E potrei andare avanti per ore!!!

Ma porca puttana… ce lo insegnano fin da bambini….ci rompono i maroni a mille le mamme le zie le nonne…”DI GRAZIE!” …”DI GRAZIE!!”  possibile che venga così difficile??

E poi non so se l’avete notato, la gente fa una fatica immane a trovare delle cose da dire piuttosto che dirvi GRAZIE !

“Uau belli i tuoi jeans ti stanno proprio bene!”

“ah si li ho presi dai cinesi l’altro giorno che passavo di li per caso sai pagati niente comunque sono comodi e per quello che li ho pagati possono durare anche due giorni che ..dico…dai…li ricompro no…?”

Macchisenefrega! …dimmi Grazie… ti ho fatto semplicemente un complimento non ho chiesto la cronistoria dei tuoi jeans!

Sembra difficile ma lo è meno di quello che pensate…dai… GRA – ZIE … GRA – ZIE …
Che poi credo che il difficile non sia dirlo, non è l’articolare con la bocca e le corde vocali il termine GRAZIE che viene difficile…è adottare il comportamento di ringraziare che è di una mostruosa difficoltà!

E’ insegnare al nostro cervello e al nostro senso civico l’automatismo che fa in modo che venga riconosciuto in tempo zero un gesto per il quale deve scattare subitissimo la parolina magica GRAZIE…

Ho paura però che qui ci addentriamo in una palude, un dedalo di ragionamento misto a filosofia/psicologia/crescita personale/educazione civica/senso umanitario ..che ci vorrebbe un seminario di un anno per districarlo…

Però dai….Adesso è uscito questo articolo… dice che è scientificamente provato che dire GRAZIE fa bene alla salute!
Bene, avranno speso fior di milioni di Euro per questa ricerca che se lo chiedevano a me risparmiavano e potevamo evitare l’aumento dell’Iva…

Ma fa bene alla salute di chi??
Certo fa bene alla salute di chi se lo sente dire, è una gratificazione importante, un segno di gentilezza, di affetto e di rispetto verso le persone… ma credo che in assoluto a dire GRAZIE ci guadagnino soprattutto le persone che lo dicono per due motivi:

  1. psicologicamente si è gentili verso le persone a cui si deve riconoscenza, e questo (se non hai il cuore foderato di letame) può rendere felici, ed essere felice aumenta le endorfine nel nostro cervello il che ci rende ancora più felici quindi ancora più endorfine e via, è un circolo “vizioso”
  2. il secondo motivo per cui dire GRAZIE fa bene alle persone che lo dicono è che se vi capita quello del giovedì (come dice la mia mamma) che vi fa una gentilezza e voi NON RINGRAZIATE…. rischiate anche di prenderle di santa ragione…

…io ne ho talmente piene le scatole di questo pressapochismo emozionale/relazionale che quasi sono una del giovedi…sono a mercoledi al momento…

..quindi… MIND THE GAP ragazzi… MIND THE GAP  (attenzione al vuoto!) !

capisc’ammè…

Mikyledì

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: